Ministero per i Beni e le Attivitą Culturali Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Eminila-Romagna

Bilancio positivo a fine Settimana della Cultura

26/04/2010

e_2010_sc_Mibac_SBAP
e_2010_sc_logo

La XII Settimana della Cultura, che fa capo all'iniziativa nazionale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, si è conclusa con ottimi risultati.
 
Le iniziative sono state tante, anche più appuntamenti in contemporanea, organizzati in cicli tematici e visite guidate.
 
Il ciclo "Sette giorni per sette restauri"  ha avvicinato i tanti visitatori agli ultimissimi restauri, alcuni a  cantieri aperti  (ma in tutta sicurezza), a Ravenna e a Cesena. Vere anteprime, che illustrano i restauri condotti dalla Soprintendenza, ad esempio, l'illuminazione di S. Apollinare in Classe (sabato 17), l'Episcopio di Ravenna (domenica 25) che hanno toccato punte fino a 200 visitatori per evento, la Chiesa di Sant'Agostino a Cesena con ca. 100 visitatori. Si sono illustrati inoltre interventi di altre istituzioni e fondazioni presenti nel territorio, i Chiostri di S. Francesco (Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna), la Biblioteca Classense (Istituzione Biblioteca Classense, Comune di Ravenna), la cripta e i giardini Rasponi (Fondazione Ravennantica), solo per citarne alcuni. Ogni luogo ha visto una straordinaria partecipazione, certe volte anche con la pioggia, registrando dai 70 ai 100 visitatori per volta.

Nell'ambito delle iniziative didattiche che il Museo Nazionale svolge in itinere durante tutto l'anno scolastico, il ciclo Museo dei ragazzi ha offerto iniziative ludiche e formative, in particolare Nonsense al Museo di mercoledì 21 aprile, con coinvolgenti letture e performance ritmiche musicale sui limerick, con 150 partecipanti.

E ancora tante altre iniziative di successo, il Museo Arcivescovile di Ravenna, il Concerto a Casa Romei a Ferrara di domenica 25 aprile. Le visite guidate nella provincia di Rimini, la Villa des Verges privata, eccezionalmente aperta al pubblico, la fortezza di Montefiore Conca restaurata dalla Soprintendenza; la fortezza di San Leo illustrata dalla Soprintendente, che dopo la recente annessione dei comuni della Vallata del Marecchia alla provincia di Rimini, si aggiunge ai numerosi siti in consegna alla Soprintendenza, candidata insieme alle altre fortezze di Francesco di Giorgio Martini, al riconoscimento come patrimonio dell'Umanità da parte dell'Unesco.

Non si è trattato quindi solo di aprire i siti e i musei statali con ingresso gratuito, ma soprintendente, funzionari, collaboratori e assistenti si sono prodigati durante la settimana della cultura, una settimana lunga di dieci giorni, nell'offrire conoscenze ed esperienze per condividerne esiti e  novità.  

Per finire alcuni dati:
44.859 ingressi ai siti in consegna alla Soprintendenza
1.872 partecipanti alle iniziative organizzate dalla Soprintendenza

La Soprintendente ringrazia per la partecipazione.

Antonella Ranaldi
Soprintendente Beni Architettonici e Paesaggistici di Ravenna

 

Link

XII SETTIMANA DELLA CULTURA > Tutte le iniziative della Soprintendenza di Ravenna

 

Vai alla ricerca