Organizzazione e funzionamento

organizzazione_870_220px

L’Area Organizzazione e funzionamento costituisce una delle sette aree funzionali in cui è articolata la Soprintendenza ABAP per le province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini.

L’Area assicura la gestione efficiente, unitaria e coordinata degli affari generali e dei servizi comuni della SABAP. Sebbene apparentemente possa sembrare estranea alle funzioni precipue di tutela della Soprintendenza, l’Area Organizzazione e funzionamento costituisce il cuore del buon andamento dell’Istituto, sia per la gestione del personale dipendente, sia perché spesso rappresenta la prima interfaccia tra Soprintendenza e utenza esterna.

L’Area è particolarmente complessa, e pertanto suddivisa in svariati Settori con un ampio spettro di funzioni e competenze:

  • Settore Amministrativo: Ufficio Ragioneria; l’Ufficio Gare, contratti e acquisti; Ex Servizi aggiuntivi; Ufficio del consegnatario; l’Ufficio inventario beni immobili;
  • Settore Affari del Personale: Ufficio personale; Servizio Pensioni; Servizio per la Prevenzione e Protezione (ex D. Lgs. 81/2008);
  • Settore Affari Generali: Segreteria Affari generali; Segreteria del Soprintendente; Logistica territoriale; Servizio Relazioni sindacali; Servizio Supporto giuridico; Servizio informatico; Servizio programmazione triennale ed elenco annuale dei lavori pubblici;
  • Settore Servizi vari: Servizio Protocollo e Archivio corrente; Servizio Concessioni; Ritrovamenti, disattivazione, distruzione e identificazione armi da sparo; Ufficio Relazioni con il Pubblico; Comunicazione istituzionale; Servizio di Accesso agli atti; Accoglienza, vigilanza e centralino.


Tra le funzioni più importanti con valenza esterna, si sottolineano l’affidamento di incarichi, impegni di spesa, aggiudicazione di lavori, forniture e servizi, la definizione delle programmazioni ordinarie e straordinarie di fondi (sulla base delle proposte dei funzionari tecnico-scientifici e il successivo invio dell'elenco al Segretariato regionale dopo la definizione delle priorità proposte dal Soprintendente), nonché i connessi adempimenti relativi alla trasparenza e all’anticorruzione.

Inoltre, per assicurare qualità, tempestività e affidabilità dei flussi informativi relativi alle attività della Soprintendenza, negli ultimi anni è stata data ampia rilevanza alla standardizzazione delle procedure, all’informatizzazione dei processi e alla dematerializzazione dei flussi documentali.

E’ in continuo accrescimento la gestione documentale interamente digitale dell’attività istituzionale tramite utilizzo dell’applicativo ministeriale G.I.A.D.A.